Enti locali, Cisl Fp riunisce i dipendenti del Comune di Palermo

Palermo – Partecipata assemblea ieri al noviziato dei Crociferi di Palermo. A organizzarla la Cisl Fp Palermo Trapani che ha riunito i lavoratori del Comune di Palermo per discutere dell’ aumento delle ore personale part-time, delle progressioni verticali, della stabilizzazione personale ASU-LSU e del nuovo contratto decentrato integrativo. “Unanimemente è stato evidenziato – commentano Margherita Amiri e Mario Basile, segretario provinciale e responsabile dipartimento Enti Locali Cisl Fp Palermo Trapani, insieme al gruppo Rsu della federazione al Comune di Palermo – come poco o nulla venga fatto per rimuovere e superare le criticità, o perché sottovalutate o sconosciute o perché volutamente ignorate o tutt’al più strumentalizzate”. Secondo la Cisl Fp “Non è più tollerabile tenere in part – time circa la metà della forza lavoro del Comune”. “Da tempo chiediamo – aggiungono Basile- Amiri e le Rsu – l’aumento delle ore contrattuali, che può avvenire senza aggravio di risorse finanziarie, utilizzando i risparmi del turnover derivanti dai pensionamenti ordinari e della ‘quota 100’”. Contestualmente ai contratti full-time la Cisl Fp ha sempre chiesto e continua con più forza a volere le progressioni verticali per tantissimi lavoratori che prestano mansioni superiori e che hanno acquisito professionalità che possano essere giustamente valorizzate per migliorare l’organizzazione e la funzionalità dei servizi. “Si proceda – proseguono – alla revisione del piano del fabbisogno del personale, includendo il completo aumento delle ore a tempo pieno, le progressioni verticali e la stabilizzazione dei lavoratori Asu – Lsu”. Fra le altre criticità emerse, quelle relative al vigente contratto decentrato integrativo che la Cisl Fp da tempo chiede di rinnovare con modifiche e correzioni nel prossimo.

 

Laura Compagnino

Giornalista professionista, responsabile comunicazione e ufficio stampa della Cisl Fp Palermo Trapani

You may also like...