Posizioni organizzative al Comune di Palermo, la nota della Cisl Fp

Favorevoli alle posizioni organizzative, se regolamentate in una complessiva riorganizzazione di tutte le attività del comparto. Nessun lavoratore deve rimanere indietro. Questa la valutazione della Cisl Fp Palermo Trapani, espressa in una nota inviata stamattina da Margherita Amiri, segretario provinciale, Mario basile, responsabile dipartimento Enti locali e dal gruppo rsu al Comune di Palermo.  Questo il testa del documento: “Rileviamo la premurosa attivazione dell’Amministrazione Comunale a convocare la delegazione trattante per il confronto sulla Metodologia di Analisi e Valutazione delle Posizioni Organizzative.Senza voler sminuire l’importanza dell’argomento, avremmo voluto vedere la stessa tempestività su tutti gli altri argomenti che aspettano soluzioni da troppo tempo, a partire dalle stabilizzazioni dei precari che vivono la loro condizione lavorativa continuamente legata a scadenze contrattuali ed a situazioni di incertezza.La nostra Organizzazione Sindacale è favorevole all’istituzione delle Posizioni Organizzative, laddove necessarie, ed ha sempre sostenuto che il Comune di Palermo debba avere un assetto organizzativo diversamente armonizzato dal passato, in cui vengano individuate figure professionali appropriate per affidarle a ruoli ben precisi ed equamente retribuite secondo un sistema di valutazione meritocratico disciplinato dal nuovo contratto, la cui applicazione, però, non può iniziare solo dalle Posizioni Organizzative.Proponiamo una complessiva riorganizzazione di tutte le attività dell’intero comparto , tenendo conto di tutte le figure professionali e dei ruoli da assegnare a ciascuno (P.O. incluse). E’ noto a tutti che le P.O. gravano sull’intero costo del personale e sulla determinazione del fondo che si assottiglia sempre di più per tante altre ragioni e non possiamo pensare di incidere negativamente togliendo ulteriori risorse per scelte organizzative che appesantiscono l’intero sistema. Siamo, pertanto, preoccupati per l’ulteriore beffa che si sta preparando a danno dei lavoratori!!! Abbiamo sempre evidenziato il consistente impegno di risorse a causa del numero troppo elevato di P.O. a fronte di un modesto compenso ai singoli e, quindi, proponiamo una equilibrata e coerente individuazione associata ad una maggiore incentivazione, piuttosto che una diffusa distribuzione di risorse “a pioggia “ che sparge tanti contentini economici in cambio di discutibili assegnazioni di responsabilità poco utili ad una efficiente funzionalità del sistema. Ma tutto ciò non merita l’urgenza o la priorità rispetto ad altri temi scottanti ed insoluti che l’Amministrazione continua a non affrontare, lasciandoli sempre indietro e irrisolti. Insistiamo, pertanto, a sollecitare le procedure per la stabilizzazione dei lavoratori precari, per le progressioni verticali e per l’aumento delle ore al personale part-time di ruolo e precario al fine di garantire servizi più efficienti alla collettività e riconoscere il giusto ruolo e le giuste professionalità a tutti i dipendenti del Comune di Palermo.Ci convochino per queste priorità! L’abbiamo ribadito con forza e determinazione nella seduta di delegazione trattante di ieri”.

 

 

Laura Compagnino

Giornalista professionista, responsabile comunicazione e ufficio stampa della Cisl Fp Palermo Trapani

You may also like...