Asp Trapani, Corrao: “Finalmente riconosciuto ai turnisti il diritto al buono pasto. Un atto di civiltà. Ora la stabilizzazione degli 80 dipendenti ex Lsu”

Trapani  – L’Asp di Trapani riconoscerà il diritto al buono pasto per i lavoratori turnisti. Lo rende noto il segretario generale aggiunto della Cisl Fp, Palermo Trapani, Marco Corrao, e il segretario aziendale Francesco Blunda, al termine dell’incontro svoltosi oggi con il direttore generale, Fabio Damiani. “Più di 2mila lavoratori potranno ricevere di nuovo il buono sostitutivo mensa, inclusi gli arretrati dovuti, perché finalmente è stato riconosciuto un diritto sacrosanto per il comparto e per la dirigenza” affermano Corrao e Blunda che si sono battuti affinché fosse ripristinato questo istituto contrattuale, sospeso dalla precedente amministrazione per un’errata interpretazione del contratto di lavoro. Nel corso dell’incontro, il direttore generale ha anche annunciato la volontà di accogliere la proposta elaborata dal responsabile dell’area Risorse Umane, da tempo richiesta dalla Cisl Fp, di stabilizzare tutti i  dipendenti ex Lsu, ricollocando nei profili originari quelli assunti a 28 ore settimanali e passando tutti a 36 ore full time. “Il prossimo obiettivo sarà quello di stabilizzare i lavoratori Asu” dichiarano Corrao e Blunda che riconoscono e rimarcano la sensibilità, la disponibilità e la tempestività del nuovo manager  verso i dipendenti  e apprezzano il ritrovato clima di collaborazione col sindacato. “Sono state accolte – concludono Corrao e Blunda – le nostre proposte contenute nella piattaforma contrattuale che abbiamo da poco presentato all’amministrazione. Siamo certi e fiduciosi che in sinergia si riusciranno a realizzare progetti importanti per i lavoratori e per i cittadini”. (laco)

Laura Compagnino

Giornalista professionista, responsabile comunicazione e ufficio stampa della Cisl Fp Palermo Trapani

You may also like...