La Cisl incassa un altro successo a favore dei precari storici. Tribunale dispone risarcimento per lavoratori del Comune di Capaci

Altro successo per la Cisl Fp. Il Comune di Capaci dovrà risarcire 40 lavoratori precari in servizio da molti anni nell’ente con contratti a termine. Lo ha deciso il giudice del Lavoro del tribunale di Palermo, riconoscendo ai ricorrenti il danno quantificato nel pagamento, per ciascun dipendente, di dodici mensilità calcolate sulla base dell’ultima retribuzione, compresi interessi e rivalutazione monetaria.  È  il secondo risultato positivo dopo quello di Carini, conseguito anche questo grazie al sostegno della Cisl Fp che ha messo a disposizione dei lavoratori, in modo gratuito, il supporto legale dell’avvocato Maria Grazia Passalacqua. “Un’altra vittoria dei lavoratori e una nuova soddisfazione per la Cisl”- afferma Margherita Amiri segretario provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani – attendiamo sempre più fiduciosi le prossime sentenze in favore di tanti altri lavoratori precari di molti altri comuni che hanno aderito alla nostra iniziativa, che si fonda nell’avere fiducia nella giustizia per il riconoscimento di un fondamentale diritto. La nostra Federazione ha intrapreso la medesima vertenza in tante amministrazioni locali della Sicilia e sta proseguendo nel dare assistenza legale gratuita a tutti i lavoratori che la intendono condividere”. Il vero obiettivo del sindacato, comunque, resta la stabilizzazione dei precari. “E’ giunta l’ora – conclude Margherita Amiri – che i comuni provvedano a stabilizzare tutti i precari, se non vogliono ritrovarsi a fronteggiare ingenti spese legali e risarcimenti pesantissimi per le casse pubbliche e gravi conseguenze sulla resa dei servizi ai cittadini”.

Laura Compagnino

Giornalista professionista, responsabile comunicazione e ufficio stampa della Cisl Fp Palermo Trapani

You may also like...